Non farti del male piu' del necessario. Per recuperare un rapporto bisogna volerlo entrambi, lui secondo me sta solo cercando di farsi lasciare perchè non si vuole assumere la responsabilità di una scelta...manco quella! Scusa se sono un p brutale...ma ho conosciuto anch'io un bel soggetto che mi ha dato per parecchi anni del bel filo da torcere, e sarà perchè il libro delle "frasi celebri per soli uomini" è lo stesso, ma...stesse parole, stessi atteggiamenti + o -...Non sono orgogliosa e contenta di essere sola, ma almeno vivo un p meglio...Ti abbraccio!
# 13 Chiedile di uscire. Non chiamarla un appuntamento. Chiedigli di andare a prendere un caffè o una passeggiata, ma non farne un appuntamento. Alzerà la guardia e questo non è quello che vuoi. Se lei non vuole, non spingerla, lasciala stare. Andrà a prendere un caffè con te se sentirà che è giusto. Se lei va a prendere un caffè con te, non parlare della tua relazione.
# 4 È questo che vuoi veramente? Lo stai facendo solo perché la vedi con un nuovo ragazzo e sei geloso? O senti davvero di aver bisogno di stare con lei? C'è un'enorme differenza. L'ultima cosa di cui hai bisogno è rendersi conto che in realtà non vuoi stare con lei. Sei solo solo? Impaurito? Confuso? Scopri la tua merda prima ancora di contattarla. https://www.youtube.com/watch?v=mwH7s6xFt5M
E' stato amore a prima vista, ma lui me ne ha fatte passare un bel po'. Dopo due mesi di relazione mi ha lasciata ed è stato con un altra, dopodichè siamo tornati insieme ma lui ha continuato a mantenere rapporti con le ex e a gennaio mi ha detto che forse era innamorato di una di queste. All'inizio mi insultava ma poi gli ho fatto capire che sbagliava e non capita quasi più. Io sono anche stata male fisicamente e mi è stato vicino. Dall'altra parte per mi ha sempre fatto battute su i miei difetti fisici, ha sempre guardato le altre mentre eravamo fuori insieme, insomma, ha continuato a crearmi sempre più isicurezze e io ho cominciato a diventare gelosa e aggressiva con lui. Ultimamente lo sento lontano e non facciamo altro che litigare, no nmi vuole fisicamente più di una volta a settimana e ogni volta che mi avvicino lui mi respinge, allora io reagisco male, piango e lui dice che sono solo brava a fare capricci. Continua a dire che non sa cosa vuole dalla vita,ogni tanto dice che vuoel trasferirsi all'estero da un momento all'altro, poi mi dice che forse ci sposiamo ma forse invece no...ecc, insomma un continuo cambiamento chemi destabilizza. Dopo l'utlima litigata mi ha detto che sono solo una pazza, ma io mi sento destabilizzata e non apprezzata. https://www.youtube.com/watch?v=NBOqpwJGvI0
Se hai già ordini di custodia, ti consigliamo di consultare le leggi sulle interferenze dei genitori per lo stato in cui risiede il tuo ex o che sta trattenendo il bambino. Nella maggior parte degli stati, un genitore che viola volentieri gli ordini di custodia può essere ritenuto colpevole di un crimine. Tuttavia, può essere difficile far rispettare questo fino a quando non si registrano gli ordini di custodia.
Una donna in Arizona pensava di non poter presentare la propria custodia dopo che il suo ex aveva rapito il figlio da una fermata dell'autobus e lo aveva portato in un altro stato. Non sapeva dove fosse la sua bambina, così pensò di non poter presentare una causa. Il suo ex ha tenuto segreta la sua posizione in Oregon per molti mesi, quindi ha presentato istanza di custodia. Quando lo fece, scoprì che a causa dell'UCCJEA, non solo era in grado di presentare la propria custodia in Arizona, ma era in grado di impedire ai tribunali dell'Oregon di accettare il caso di custodia.
Secondo l'ex-agente di polizia-trasformato avvocato Brandon Holt, "Come investigatore di omicidi in Georgia, ho indagato sui crimini violenti che sono sorti durante gli scambi quando un genitore si è rifiutato di restituire il bambino e l'altro genitore ha cercato di riportarlo indietro con la forza Anche se è vero, per logica, che portare il bambino a riprendersi, il problema è che diventa una situazione ad alto rischio e il bambino è testimone di tutto. Le emozioni sono estremamente alte e la probabilità di la violenza è grande, di conseguenza questo metodo di solito rende tutto peggio per tutti, incluso il bambino. A meno che il bambino sia in pericolo immediato o ci sia una minaccia credibile l'altro genitore prenda il volo e non ritorni mai più, non consiglierei di riprenderlo il bambino torna da solo, una ricetta per il disastro. "

La rabbia può andare in entrambe le direzioni, a volte è una fase temporanea, e alla fine prevalgono le teste più fredde. Tuttavia, se la rabbia e il risentimento sono abbastanza forti, può essere una completa conclusione della relazione senza riconciliazione. Barare come causa di rottura, può spesso essere una posizione non vincente da cui partire. Onestamente, non vorrei riprendermi una ragazza che mi ha tradito, quindi mi aspetto che molte donne là fuori condividano lo stesso principio.
Fai tesoro di questi consigli e ricostruisci poco per volta, giorno per giorno, la tua relazione d'amore come se fosse un fiore tolto da un terreno arido che bisogna far germogliare nuovamente. Solo così potrai scaricare i sensi di colpa per aver tradito la tua ragazza, e da questo momento forse non sarà più una missione ma una cosa  naturale e meravigliosa. https://www.youtube.com/watch?v=siw8P3FhedM

Questo è il più rischioso e meno raccomandato in quanto può mettere in pericolo te e il tuo bambino emotivamente, fisicamente e legalmente. Invita anche l'altro genitore a fare lo stesso e potrebbe intensificare violentemente l'animosità della situazione. Assicurati di non violare alcuna legge o ordinanza giudiziaria se non vuoi che questo metodo si ritorti contro di te! Questo NON è un metodo che consiglierei, tranne in circostanze molto gravi. Il rapimento del proprio figlio può avere conseguenze negative inattese e in corso per tutti i soggetti coinvolti, conseguenze che potrebbero influire su tutti voi per molti anni a venire.

Sono effettivamente australiani e sono appena arrivati a Bali. Sono stravolti, vogliono fare colazione e andare a dormire. Finalmente arriva Claudia, la mia compagna di mille avventure in giro per il mondo. Iniziamo la nostra colazione a base di zuppa di noodles e scambiamo due parole con gli australiani: da dove venite, dove andate, vi è piaciuto quel posto, che sogni avete… passiamo una mezz’ora così, a chiacchierare con perfetti sconosciuti come fossero amici fraterni.


# 13 Chiedile di uscire. Non chiamarla un appuntamento. Chiedigli di andare a prendere un caffè o una passeggiata, ma non farne un appuntamento. Alzerà la guardia e questo non è quello che vuoi. Se lei non vuole, non spingerla, lasciala stare. Andrà a prendere un caffè con te se sentirà che è giusto. Se lei va a prendere un caffè con te, non parlare della tua relazione.
Permettetemi di incoraggiarvi a familiarizzare con la Giurisdizione e l'applicazione della legge sulla custodia dei bambini uniformi, perché quasi certamente costituirà il fondamento del vostro caso giudiziario. (Al momento della stesura di questo documento, ogni stato e territorio degli Stati Uniti ha adottato l'UCCJEA, ad eccezione di Massachusetts e Porto Rico.) Se comprendi l'UCCJEA, sarai indietro di qualche miglio rispetto alla battaglia quando si tratta di far ritornare il bambino tu.

È importante che tu tenti di scoprire perché il tuo ex ha intrapreso questa azione drastica. Secondo Nicole Sodoma, custode dei minori e avvocato di diritto di famiglia, "Nella nostra pratica legale, con e senza un ordine del tribunale, è quasi normale sentire che un genitore rifiuta l'accesso all'altro genitore o nega la visita. un tween che vuole passare il tempo con i suoi amici e si rifiuta di salire in macchina, alle accuse di abuso fisico (…) è meglio capire il catalizzatore e la veridicità della posizione. PERCHÉ è il genitore che rifiuta di consegnare il bambino o negando l'accesso? " https://www.youtube.com/watch?v=fjeDuDN6rPc
×