Uhm oggi ho passato una splendida giornata con il mio ragazzo e sono andata a fare una semi gara di salto ad ostacoli! Oggi ho avuto le due cose più belle del mondo… il mio ragazzo e i cavalli! Come non essere felice?! E c’è forse un modo migliore per concludere la settimana? Certamente no!!! Mi avete chiesto di pensare a come sarà la mia vita nel mio futuro… beh non ci sono certezze nel futuro ma so per certo che sarò con lui.             E magari in attesa di un bel bimbo nella nostra casetta, con il mio cavallo e un bel lavoro. Insomma speriamo! Ciao grazie per la bellissima esperienza.
Perché se volessi, potrei prenotare oggi stesso un volo e tornare in Australia, dove ho vissuto un anno della tua vita semplicemente meraviglioso. Oppure tornare a Bangkok, che amo alla follia. O ancora, potrei prendere e andare a visitare le Filippine, dove non sono mai stato. E se invece volessi scoprire l’Europa in van, dopo tanti mesi in Asia… beh, potrei farlo.
Tra chi da addosso alla ragazza, come dicevo prima, vi sono uomini, frustrate e bigotti. Ecco, ora pensate se al posto di sei ragazzi facoltosi di Firenze più un brasiliano (già assolto in primo grado) ci fossero stati dei figli di operai o, ancor peggio, degli immigrati, magari extracomunitari, magari clandestini. Apriti cielo, sarebbe partita la nuova crociata di Lega e Fratelli d’Italia, si sarebbe fomentato odio verso i soliti, e questa ragazza sarebbe stata una martire.
Ed ecco una new entri. Si chiama Regina e credo che non potrebbe esserci nome migliore per la sua persona. Ama la lettura, le parole, la scrittura. E’ enigmatica, riflessiva, bella e Bigodini a Colazione (ovvero Io) è felice di avere alcuni suoi contributi per delle recensioni su libri, video e musica. Per questa prima uscita, agganciamo due generi, considerato che il libro “La ragazza del treno” è uscito lo scorso mese sul grande schermo. Adesso, vi lascio a Regina. Buona lettura.
Va bene, qui è dove le cose si fanno bene. Come contatto tra te e il tuo ex fidanzato scompare completamente, egli è improvvisamente colpito con l'idea di farle perdere per sempre. Questo concetto si è mai verificato a lui prima, perché tutti insieme è conosciuto che ancora lo ami. L'intero tempo tenuto inseguendo o chiamare il tuo ex, riafferma il fatto che lui aveva ancora è avvolto attorno a suo mignolo.

Va beh, è tardi, L’avvelenata sta in parte condizionando il mio modo di scrivere, ma ecco, queste cose sono veramente assurde. Un consiglio alle ragazze che in passato hanno sperimentato relazioni omosessuali o sono state di "facili costumi" (e magari ora sono felicemente e fedelmente legate ad un solo uomo): se venite stuprate, non cercate di ricostruirvi una vita, non cercate di andare oltre, e soprattutto non mostratevi nuovamente forti, perché non siete credibili già per il vostro passato, figuriamoci se trovate la forza di risorgere; e comunque non fatevi stuprare da gente con i soldi, scegliete i figli di disoccupati, o di operai, o ancor meglio di stranieri, a quel punto forse potete avere la giustizia che vi meritate. Per le ragazze “moralmente impeccabili”, invece, l’unico consiglio è avere dei testimoni, perché comunque non dimenticatevi che siete donne, e quindi, tutto sommato, non vi crede nessuno, la vostra parola è niente. https://www.youtube.com/watch?v=ovqlIAXMRao
Sì, può essere difficile da gestire e il nostro cervello ci dirà di continuare a perseguire, ma dobbiamo anche sapere quando dovremmo tornare indietro e darle spazio. Tieni presente che essere sottomesso e costantemente disponibile è già una caratteristica poco attraente, ancor più una volta che una relazione si è dissolta e tu le sei molto familiare.
Non farti del male piu' del necessario. Per recuperare un rapporto bisogna volerlo entrambi, lui secondo me sta solo cercando di farsi lasciare perchè non si vuole assumere la responsabilità di una scelta...manco quella! Scusa se sono un p brutale...ma ho conosciuto anch'io un bel soggetto che mi ha dato per parecchi anni del bel filo da torcere, e sarà perchè il libro delle "frasi celebri per soli uomini" è lo stesso, ma...stesse parole, stessi atteggiamenti + o -...Non sono orgogliosa e contenta di essere sola, ma almeno vivo un p meglio...Ti abbraccio!
È necessario organizzarsi e creare file di tutti i documenti importanti e pertinenti. Secondo il legale della famiglia di Dallas Christine Leatherberry, "Un genitore deve fare una richiesta (genitore non affidatario) di restituire il bambino per iscritto via sms o e-mail (per mostrare il giudice a un'udienza di disprezzo). Avrai anche bisogno di avere a portata di mano documenti, lettere, testi, ecc. Che supportano o convalidano la tua esperienza. Il tribunale avrà bisogno di prove per agire. https://www.youtube.com/watch?v=uAsgh64Y4VU
Per cercare un ordine restrittivo, è necessario documentare che esiste un rischio. Individua e segnala eventuali incidenti precedenti di abuso fisico o emotivo, uso di droghe illegali, consumo eccessivo di alcolici o comportamenti psicologicamente disturbati o rischiosi che desideri sottoporre al giudizio del giudice. Dovresti portare foto, rapporti medici o altri documenti che supportano le tue affermazioni, come vecchie e-mail o messaggi di testo che parlano di queste cose.
# 10 Vai ad una data durante il periodo senza contatto. Assicurati di volerla davvero indietro e questo non è solo il tuo ego che parla. Vai ad un appuntamento con qualcun altro. Verifica se questo è veramente ciò che vuoi fare, non solo per te stesso ma anche per lei. Se hai fatto delle date e ti rendi conto che non c'è nessun altro per te, vai avanti, riportale indietro.

Può sembrare un po’ manipolativo, ma mostrare alla tua ex che hai commesso un errore terminando le cose, è uno dei modi più veloci per riaprire le linee di comunicazione. In generale, le persone hanno difficoltà a vedere le problematiche che sono nelle mani di qualcun altro, in particolare le problematiche che colpiscono delle persone significative ed importanti per loro.
Se credi che tuo figlio (o te stesso) sia in pericolo, chiedi al tuo procuratore un ordine di protezione. Indipendentemente dallo stato in cui ti trovi, i tribunali avranno una procedura per tenere un'udienza di emergenza per stabilire se tu o il tuo bambino avete bisogno di protezione. Se viene stabilito che è necessaria la protezione, il giudice emetterà un ordine di protezione, noto anche come ordine restrittivo. Se ti è stato concesso un ordine restrittivo, il tuo avvocato dovrebbe includere specificamente la lingua che specifica che la polizia ha l'autorità di prelevare e restituire il bambino a te. https://www.youtube.com/watch?v=rQPm9lfFdPM
×