Una volta che hai mostrato il tuo ex che si sta cercando non è più correggere la rottura? La sua prima reazione sarà un sospiro di sollievo. Lui sarà felice, che egli non ha più paura a sbattere contro voi, o ascoltare di voi durante questa fase imbarazzante dello scioglimento. La sua seconda reazione? Curiosità. Improvvisamente, da fuori dal nulla, tuo ex si troverà chiedendosi perché non lo siete più inseguendo.
Contatta uno studio legale locale di famiglia il prima possibile. Ci saranno molti documenti da archiviare e ostacoli alla manovra, e avrai bisogno di tutto l'aiuto che puoi ottenere. Secondo Nicole Sodoma e Nadia Margherio, custodi di minori e avvocati di diritto di famiglia, "Ricorda che il contenzioso può richiedere molto tempo e che non tutte le azioni archiviate forniscono un rimedio immediato. Inoltre, più a lungo aspetti di presentare un'azione, più è difficile potrebbe essere quello di annullare il danno o il precedente che è stato impostato. " https://www.youtube.com/watch?v=RGXJzVJLxzo
Questa è la sentenza, e questo è ciò che pensa tanta gente di questa ragazza. Ma ecco, questa gente che pensa ciò della ragazza in questione è composta dalle seguenti categorie: uomini, bigotti e frustrate. Aveva bevuto, sì. Aveva avuto un passato fatto di relazioni occasionali ed incontri omosessuali, sì. E quindi? Di ragazze bisessuali o che sono o sono state libertine ne ho conosciute e ne conosco, di ragazze che bevendo un bicchiere di più sono meno inibite e più facili ne conosco, ma mai ho pensato da solo, men che meno con i miei amici, di prenderle, sbatterle in una macchina ed avere un rapporto con loro. E comunque non è questo il discorso: c’è un referto medico, c’è scritto che è stata violentata, e non ha importanza se la violenza è cominciata subito o nel mentre, quando magari si è resa conto, quando stava magari rinsavendo. Non ha un cazzo d’importanza! Se c’è stato un no, e se quindi da quel momento è cominciata la violenza, allora è stupro. Le attenuanti, le stronzate portate avanti prima dai difensori e poi accolte dal giudice non contano niente. Perché è stupro anche se è tua moglie o la tua ragazza una sera a dirti di no e tu pretendi un rapporto, è stupro anche se la donna in questione è una prostituta alla quale non vuoi pagare il conto. Stupro è stupro, punto e basta. 
Il mio ragazzo mi invita spesso a casa sua, organizza uscite e io ci vado ma sempre contro voglia, perché nella testa e nel cuore rimbomba solo il pensiero e desiderio di avere giacomo. Anche l amore che provavo per Sergio sembra poco o inesistente di fronte a quanto mi fa provare Giacomo. Ma proprio non riesco a lasciare Sergio e forse perché non voglio dargli un dolore, o perché non amo cambiare.. O non lo so. Io questo provo perché poi rimarrebbe sola nel dolore che l altro nn mi vuole (invece prima avevo paura e tristezza sperdute sergio e la mia storia finendo a piangere tra le sue braccia)

Cosa intendi più piccolo?Come età?Se penso ad un canarino ,in proporzione, un piccolo merlo potrebbe cmq apparirgli gigante...Quindi oltre alla territorialità penserei anche ad uno senso di minaccia , per questo il canarino diventa aggressivo...Ti direi di separarli subito; in fin dei conti non ho mai visto specie diverse nella stessa gabbia e sicuramente non un merlo con un canarino!E forse c'è un motivo logico dietro a questo.Se poi è più piccolo magari a forza di beccarlo rischia di ucciderlo.Gli permette di cibarsi almeno?O meglio si cibano delle stesse cose o il nuovo arrivato ha bisogno di altro?Non sò magari sono troppo apprensiva perchè ci tengo agli animali ...Piuttosto come ti hanno suggerito rivolgiti/telefona all'Enpa o all'associazione protezione uccelli;sapranno consigliarti meglio...
Se credi che tuo figlio (o te stesso) sia in pericolo, chiedi al tuo procuratore un ordine di protezione. Indipendentemente dallo stato in cui ti trovi, i tribunali avranno una procedura per tenere un'udienza di emergenza per stabilire se tu o il tuo bambino avete bisogno di protezione. Se viene stabilito che è necessaria la protezione, il giudice emetterà un ordine di protezione, noto anche come ordine restrittivo. Se ti è stato concesso un ordine restrittivo, il tuo avvocato dovrebbe includere specificamente la lingua che specifica che la polizia ha l'autorità di prelevare e restituire il bambino a te.
È importante che tu tenti di scoprire perché il tuo ex ha intrapreso questa azione drastica. Secondo Nicole Sodoma, custode dei minori e avvocato di diritto di famiglia, "Nella nostra pratica legale, con e senza un ordine del tribunale, è quasi normale sentire che un genitore rifiuta l'accesso all'altro genitore o nega la visita. un tween che vuole passare il tempo con i suoi amici e si rifiuta di salire in macchina, alle accuse di abuso fisico (…) è meglio capire il catalizzatore e la veridicità della posizione. PERCHÉ è il genitore che rifiuta di consegnare il bambino o negando l'accesso? "
Non farti del male piu' del necessario. Per recuperare un rapporto bisogna volerlo entrambi, lui secondo me sta solo cercando di farsi lasciare perchè non si vuole assumere la responsabilità di una scelta...manco quella! Scusa se sono un p brutale...ma ho conosciuto anch'io un bel soggetto che mi ha dato per parecchi anni del bel filo da torcere, e sarà perchè il libro delle "frasi celebri per soli uomini" è lo stesso, ma...stesse parole, stessi atteggiamenti + o -...Non sono orgogliosa e contenta di essere sola, ma almeno vivo un p meglio...Ti abbraccio!
Andare avanti con un altro ragazzo o più ragazzi non significa che sia una cosa seria. Persone diverse affrontano la fine di una relazione in modi diversi. Un sacco di questo comportamento può essere fatto risalire a non voler sentirsi soli o voler allontanarsi dal flusso costante di emozioni negative. Può anche essere a volte un segnale che una nuova direzione nella vita sarà presa.
Dovresti anche acquisire familiarità con la sindrome da alienazione genitoriale (PAS) e determinare se può influire sul bambino. PAS si verifica quando un genitore si rivolge all'altro genitore come indesiderabile e indegno di essere nella vita del bambino, avvelenando il bambino contro il genitore e potenzialmente costringendo un senso di inferiorità nel bambino che ora crede di essere il prodotto di un genitore difettoso. L'alienazione parentale è anche quando un genitore manipola psicologicamente un bambino per essere pauroso, irrispettoso o ostile nei confronti dell'altro genitore o dei suoi familiari, ed è una forma di abuso sui minori. Non abbassatevi mai fino a questo livello in quanto avrà sicuramente ripercussioni emozionali negative sui vostri figli e sul vostro rapporto con loro. https://www.youtube.com/watch?v=owLomd3QqEQ
×