Non mi sento più sofferente per il mio ragazzo, ma sembro depressa perché non ho l'altro, fantastico il futuro con lui, ogni cosa mi riporta a lui anche solo vedere una casa mi fa pensare ' come sarebbe bello scegliere l' arredamento insieme' e sento felicità al pensiero.. Eppure questo ragazzo non lo vedo mai ma quando lo vedo provo emozioni forti, sono gelosa della sua ragazza sembra di odiarla... 

Non farti del male piu' del necessario. Per recuperare un rapporto bisogna volerlo entrambi, lui secondo me sta solo cercando di farsi lasciare perchè non si vuole assumere la responsabilità di una scelta...manco quella! Scusa se sono un p brutale...ma ho conosciuto anch'io un bel soggetto che mi ha dato per parecchi anni del bel filo da torcere, e sarà perchè il libro delle "frasi celebri per soli uomini" è lo stesso, ma...stesse parole, stessi atteggiamenti + o -...Non sono orgogliosa e contenta di essere sola, ma almeno vivo un p meglio...Ti abbraccio!

Oggi ha un buon rapporto con suo padre. Non so se ne avrebbe uno se non avesse combattuto così duramente per tenerla in vita sua. D'altra parte, vedo anche la sua scarsa fiducia e scarsa autostima e capisco esattamente come è avvenuto. Ora ha dei figli suoi e potrebbe allontanare il figlio maggiore da suo padre, ma io non sono in contatto con lei abbastanza da saperlo con certezza. Spero di sicuro che non sia così, ma la PAS tende a ripetersi nelle generazioni successive. https://www.youtube.com/watch?v=woT9jOVJWmk
Le leggi statali governano quali diritti e doveri hanno i genitori sia detentori che non affidatari. Anche se non sei mai stato sposato, nella maggior parte degli stati, la legge considererà un genitore come un custode principale. Tuttavia, in alcuni stati (come il Texas), a nessuno dei genitori è concesso lo status di custodia a meno che non vi sia un ordine del tribunale che specifica un genitore come custode.
Se credi che tuo figlio (o te stesso) sia in pericolo, chiedi al tuo procuratore un ordine di protezione. Indipendentemente dallo stato in cui ti trovi, i tribunali avranno una procedura per tenere un'udienza di emergenza per stabilire se tu o il tuo bambino avete bisogno di protezione. Se viene stabilito che è necessaria la protezione, il giudice emetterà un ordine di protezione, noto anche come ordine restrittivo. Se ti è stato concesso un ordine restrittivo, il tuo avvocato dovrebbe includere specificamente la lingua che specifica che la polizia ha l'autorità di prelevare e restituire il bambino a te. https://www.youtube.com/watch?v=rQPm9lfFdPM
Rimani sempre calmo, educato e razionale quando si tratta di agenzie di polizia o tribunali.Ci sono molte ragioni per questo. Vuoi che i loro rapporti riflettano che ti vedono come una persona razionale e ragionevole, e se si immedesimano con te è probabile che si imbattano nei loro rapporti, che potresti aver bisogno di usare nelle udienze future. Non vuoi che la polizia si senta come se stessi dicendo loro come fare il loro lavoro o cercando di dettare loro, quindi esprimi la comprensione dei limiti con cui stai lavorando e mostra un atteggiamento cooperativo in tutte le tue interazioni con loro, anche se non sei d'accordo.
# 4 È questo che vuoi veramente? Lo stai facendo solo perché la vedi con un nuovo ragazzo e sei geloso? O senti davvero di aver bisogno di stare con lei? C'è un'enorme differenza. L'ultima cosa di cui hai bisogno è rendersi conto che in realtà non vuoi stare con lei. Sei solo solo? Impaurito? Confuso? Scopri la tua merda prima ancora di contattarla. https://www.youtube.com/watch?v=mwH7s6xFt5M
È importante che tu tenti di scoprire perché il tuo ex ha intrapreso questa azione drastica. Secondo Nicole Sodoma, custode dei minori e avvocato di diritto di famiglia, "Nella nostra pratica legale, con e senza un ordine del tribunale, è quasi normale sentire che un genitore rifiuta l'accesso all'altro genitore o nega la visita. un tween che vuole passare il tempo con i suoi amici e si rifiuta di salire in macchina, alle accuse di abuso fisico (…) è meglio capire il catalizzatore e la veridicità della posizione. PERCHÉ è il genitore che rifiuta di consegnare il bambino o negando l'accesso? "
I miei bambini hanno confrontato il dolore con il quale l'hanno vista passare attraverso le proprie esperienze con il loro padre (il mio ex) e la mia collaborazione. A dire il vero, non c'è stata molta cooperazione, ma non hanno visto cosa è successo veramente, il che mi ha fatto arrendere molti aspetti importanti della loro infanzia per impedire loro di essere traumatizzati.
Eppure anche nella più oscura di scenari, c'è ancora qualche luce alla fine del tunnel. Pronto per qualche buona notizia? Anche dopo la rottura con voi, il nostro ex fidanzato è ancora emotivamente collegato a voi. Mentre è datato, tuo ex sviluppato alcuni sentimenti molto forti per te. È insensato pensare che questi sentimenti magicamente appena andarono via il momento che lasciò cadere la bomba.
Oggi ha un buon rapporto con suo padre. Non so se ne avrebbe uno se non avesse combattuto così duramente per tenerla in vita sua. D'altra parte, vedo anche la sua scarsa fiducia e scarsa autostima e capisco esattamente come è avvenuto. Ora ha dei figli suoi e potrebbe allontanare il figlio maggiore da suo padre, ma io non sono in contatto con lei abbastanza da saperlo con certezza. Spero di sicuro che non sia così, ma la PAS tende a ripetersi nelle generazioni successive.
Sì, può essere difficile da gestire e il nostro cervello ci dirà di continuare a perseguire, ma dobbiamo anche sapere quando dovremmo tornare indietro e darle spazio. Tieni presente che essere sottomesso e costantemente disponibile è già una caratteristica poco attraente, ancor più una volta che una relazione si è dissolta e tu le sei molto familiare.

Mi dispiace che tu stia succedendo qualcosa del genere. Posso riferire troppo bene al tipo di stress intenso che mette su tutti nella tua famiglia. Guardando indietro, mi chiedo se abbiamo fatto la cosa giusta quando abbiamo combattuto contro la sindrome da alienazione genitoriale che ha portato a tanti anni e dollari spesi in tribunali in tutto il paese.
…mi sono conficcata le unghie nel palmo della mano… non ho mai capito come certe persone possano essere tanto noncuranti del male che rischiano di fare agli altri seguendo il proprio cuore. Chi ha detto che seguire il proprio cuore è un bene? È narcisismo puro, un atteggiamento egoista, tipico del predatore senza scrupoli… se incontrassi quella donna, se incontrassi Jess, le caverei gli occhi…
“…noi pendolari siamo uguali dappertutto. Prendiamo posto sullo stesso treno ogni mattina e ogni sera… osserviamo pigramente dal finestrino… e talvolta cogliamo un attimo della vita di perfetti sconosciuti. E allora allunghiamo un po’ il collo per vedere meglio… la solitudine e l’isolamento fanno spesso parte della vita della città, ma anche dei viaggi quotidiani dei pendolari…”
Inizio l'ossessione di amare Giacomo per quella sensazione, avevo paura di poterlo vedere, lo evitavo oppure mi testavo in sua presenza x capire, soffrivo tantissimo alternavo stati d'ansia dove fumavo tantissimo ad una totale apatia, avevo paura di non amare più Sergio..di perderlo ...e di perdere anche la mia storia che inizialmente consideravo una favola fatta di coccole tenerezza ...sentirsi a casa... e piangevo tantissimo, sembrava provassi ancora qualcosa per Giacomo e avevo paura ..non nego perche sono realista che comunque mi e sempre piaciuto e lo consideravo speciale in quanto sapeva farmi ridere...e aveva il senso dell umorismo che piace a me.. (forse componente importante x me ) che sergio aimé....non ha ....ma comunque io provavo...questo stato di sofferenza/ossessione/paura che durò ben 4 anni, o di piu...quandoun giorno presa dalla sofferenza ...facendo dei riti tra me e me mentali...dissi "stop martina...smettila....obbligati e dici tra te e te di non pensarci piu e se ti viene da pensarci giura a te stessa di non farlo piu"(addirittura misi una molla al polso ...dv ogni qualvolta ci pensavo tirava la molla e mi facevo del male da sola) da questo all'improvviso non provai più ansia o paura e iniziai a credere e a sentire..di amare davvero Giacomo senza più ansia. Lasciavo sergio...ritornava facevo test...fino a qnf ...passato tempo Non ho avuto più ansia fisica,fino ad oggi che il mio ragazzo non mi piace più, quando abbiamo rapporti ho la sensazione che sia sesso, e mi appare l altro davanti agli occhi...e comincio ad eccitarmi lo guardo mi sembra che non mi vada bene e che vorrei fosse giacomo, ho la sensazione che voglio lasciarlo ma mi manca il coraggio, ho la sensazione che non lo amo più, come se fosse indifferente per me, non sento più la sofferenza, la paura che avevo anni fa... e l interesse forte (ero gelosissima di sergio a livelli estremi direi....)per quanto riguarda Giacomo,(solo al dire il nome provo felicita ormai-.-) prima avevo paura di vederlo e andavo in ansia, adesso sento emozioni fortissime per lui, brividi, voglia, batticuore dedico canzoni a lui tra me e me e sogno e desidero un noi...mai realizzato. ..sembra e sento di essere felice perché mi spunta il sorriso, sento che ci voglio un futuro con lui e invecchiarci insieme ...che lo Amerei per sempre, anche se prima avevo paura di poterlo amare ora provo proprio che io lo ami nonostante non lo sento da parecchio e vedo da un paio d anni...ma so lui con e perche eravamo amici...Ma dico ...é possibile che tutto si sia capovolto in questo modo??Istintivamente mi sembra di amarlo...senza lui nn sono nulla.... (anche quando ci frequentavano mai così. ..non ero così x lui...non ero depressa per lui)..ora depressa senza voglia di vivere senza di lui ...senza sorriso senza serenità ...nessun senso di vivere senza scopi... provo e sono felice e non so nemmeno se voglio tornare a stare bene col mio fidanzato tanto che mi sento felice per l'altro, dopo aver lottato molto per non perdere lui e la nostra storia....e sempre l'istinto mi fa rifiutare il mio ragazzo.(tutto cio mi fa cedere il mio ragzzo uno sfigato ...che nn ha senso niente piu... he sono una scema)Secondo voi il mio DOC è diventato realtà? O quello che provo sono inganni della mia mente,fantasie?in molti compreso uno psicologo mi dissero che non ero normale...che sono ossessionata....perché facevo test parlavo con tutti ...volevo pareri sfogavo con tutti ...avevo paura...Quando mi dicono ' lascia il tuo ragazzo' io sento che lo farei ma poi non lo faccio e mi viene un pò da piangere ma non so per quale motivo, forse perché se lo lasciassi l'altro comunque non mi vorrebbe?si sento che comunque nei confronti Dell altro non sono nulla...o perché non hai mai ricambiato a pieno...ma l autostima nn c è. .. Sembra che ho paura di lasciare Sergio per questo e che lo usi perché l'altro non mi vuole... La mia ossessione sento divenuta realtà, ora sembra tutto vero perché provo emozioni forti, e mi piace il suo carattere, e ogni altra cosa di lui. Sento anche che mi manchi, che io stia male senza di lui....piango non ho voglia di alzarmi...di parlare sono spesso rabbiosa...addirittura improvvisamente lo voglio felice...che non gli accade nulla (ma quando ci frequentavamo non pensavo a tutte ste cose)
È importante che tu tenti di scoprire perché il tuo ex ha intrapreso questa azione drastica. Secondo Nicole Sodoma, custode dei minori e avvocato di diritto di famiglia, "Nella nostra pratica legale, con e senza un ordine del tribunale, è quasi normale sentire che un genitore rifiuta l'accesso all'altro genitore o nega la visita. un tween che vuole passare il tempo con i suoi amici e si rifiuta di salire in macchina, alle accuse di abuso fisico (…) è meglio capire il catalizzatore e la veridicità della posizione. PERCHÉ è il genitore che rifiuta di consegnare il bambino o negando l'accesso? " https://www.youtube.com/watch?v=fjeDuDN6rPc
×